domenica 6 maggio 2012

Smatitando

Faccio questo post giusto per aggiornare un po' il blog.
Il disegno qui sopra è uno di quelli che pensi stia venendo bene da subito; anche se l'ho solo abbozzato.
Stava riposando in un cassetto da natale. Poi ieri ho deciso di riprenderlo in mano.
Di solito quando un disegno non mi viene lo cancello e passo ad altro. Questo lo tenni, si vede che ci vedevo un potenziale. Mi ero anche dimenticato di averlo fatto.
Ora che l'ho ripreso mi sto divertendo.
Io lo immagino a colori, ma lo immagino colorato in un modo fuori dalle mie capacità. Ci vorrebbe, che ne sò, un Miyazaki a caso.
Ci sarebbero tanti coloristi la fuori che vorrei corteggiare, ma il solo pensiero di scrivergli una mail per chiedergli la loro tariffa mi imbarazza.
Proverò a colorarlo io imitando lo stile di qualcuno di quelli bravi e ci metterò tipo quei tre mesi per finirlo.

A destra della foto potete scorgere alcuni dei miei venerati maestri, che io studio notte tempo. Ovvero:
-Masakazu Katsura. Campione indiscusso nel disegnare le ragazze, i capelli, gl'occhi e l'anatomia in generale. 
In Video Girl Ai è un mostro anche nel disegnare i particolari e nel mettere i retini.
A inizio carriera gli dissero che le sue ragazze non erano abbastanza sensuali. Lui invece che scoraggiarsi e migliorare altri aspetti, si è messo di buona lena a studiare ed è diventato il primo al mondo nel disegnarle. Un vero esempio di uomo che non si arrende.


Poi c'è lui:
 -Adachi Mitsuru. Imperatore della sceneggiatura. Dalla costruzione della gabbia, alle inquadrature, al ritmo di narrazione fino ad arrivare all'intreccio dei personaggi.
Guardo sempre lui quando devo iniziare una tavola. Il solo costruire la gabbia come ha fatto lui rende la tavola già bella, anche se le vignette sono ancora vuote.
Un vero maestro nel saper raccontare una storia.
Adachi è forse il mangaka per eccellenza. 


Questo sono due dei disegnatori che studio in continuazione. Se volete nei prossimi post vi svelo quali sono gli altri.